In seguito alle speculazioni fatte sul decesso di un personaggio idolatrato dal mondo intero come Steve Jobs, di cui abbiamo  gia’ parlato nel nostro precedente articolo, la Apple ha deciso di ricorrere a vie legali contro la In Icons, azienda cinese che ha lanciato sul mercato l’action doll del patron e fondatore della societa’ americana, allo scopo di salvaguardarne l’immagine ed evitare ulteriori operazioni di marketing da parte di altre aziende.

In passato infatti la stessa Apple aveva gia’ chiesto il blocco della vendita di un prodotto simile poiche’contenente un logo non espressamente autorizzato.
Dal canto suo la In Icons a sua difesa afferma che essendo Steve Jobs una celebrita’ famosa in tutto il mondo, nessuno ha il diritto di far valer alcun copyright o pretendere di avere la proprieta’ esclusiva su una persona normale quale il personaggio in questione.

A questo punto restiamo in attesa di conoscere quali saranno le decisioni che il tribunale preposto al trattamento della diatriba in corso tra la In Icons e la Apple, sara’ in grado di prendere valutando attentamente le argomentazioni che entrambe le parti porteranno davanti al giudice.

Chi avrà la meglio?