a1

Ancora una volta il protagonista lui, il mito assoluto dei cartoni anni 80, il robottone giapponese pi amato in Italia ovvero Ufo Robot Goldrake.

Dopo il Super Robot Chogokin di Bandai sbarcato nel nostro paese, in Giappone sopraggiungo invece le primissime foto live del nuovo Grendizer prodotto questa volta dalla nota casa produttrice CMs e facente parte della linea Brave Gohkin, pi precisamente della numero 40, caratterizzata come di consueto da una buona percentuale di metallo.

Un prodotto molto atteso dai collezionisti in particolare dagli amanti di Goldrake, curiosi di constatare se questo nuovo modello caratterizzato da una linea moderna e allo stesso tempo dotato di un’accattivante colorazione anime, possa surclassare il vecchio progenitore lo GX-04 della linea Soul Of Chogokin, considerato ancora oggi, nonostante siano trascorsi oltre 13 anni dalla sua uscita sul mercato, uno dei modelli pi belli prodotti dal colosso nipponico Bandai.

Osservando le immagini che sopraggiungono dai fortunati acquirenti giapponesi, possiamo affermare che, nonostante alcune scelte tecniche discutibili che sono oggetto di discussione tra i collezionisti, il prodotto in se realizzato discretamente anche nelle proporzioni e dotato di uno sculpt facciale sicuramente tra i pi riusciti. Inoltre il prodotto caratterizzata da una notevole quantit di die-cast che far senz’altro piacere agli amanti del metallo.

Particolareggiata la colorazione bianca del mecha che si differenzia dal GX-04 dotato a sua volta di parti cromate. Un’altra chicca rappresentata dal cockpit del Goldrake e dello Spacer che, essendo trasparenti, permettono di visualizzare la sagoma di Actarus all’interno della cabina di comando. Quest’ultima regolata tramite un’apposito meccanimco che permette cos di spostare la miniatura del pilota a seconda della trasformazione, dalla navicella al robot e viceversa, come avviene nel celebre anime.

Da sottolineare che nella versione italiana, a sua volta dotata del disco volante TFO, Goldrake avr le corna di colore giallo e non cromate come nella versione recensita.

Vi lasciamo a un’ampia carrellata di immagini live provenienti dai blog asiatici
koshihara.air-nifty.com e huanchou2002.pixnet.net.

Foto live by huanchou2002

Foto live by koshihara.air-nifty.com