head-5

Per festeggiare il 20° anniversario della serie, Bandai propone nella sua linea S.H. Figuarts le cinque guerriere che vestono alla marinaretta, dedicando la prima uscita a Tsukino Usagi, ovvero Sailor Moon!

SH_Figuarts_Sailor_Moon_3

In un coloratissimo box dalle grafiche attraenti, questa prima uscita è caratterizzata da due volti bonus, come indicato dall’adesivo sulla finestra della scatola.

In merito agli adesivi, immancabile il bollino dorato dello studio Toei, particolare che può permettere l’identificazione dei falsi che purtroppo sono arrivati a coprire anche questa figure (qui l’interessante articolo su come riconoscerli e soprattutto evitarli).

Nel blister troviamo alloggiata l’action-figure della Sailor e di Luna (con snodo in corrispondenza del capo), il bellissimo stand personalizzato a forma di cuore con braccia snodabili e divisibili, cinque espressioni facciali (numerate con lettere impresse sulla parte alta interna della fronte), tre paia di mani in diverse pose, più un pugno per brandire le armi e uno con l’effetto del lancio del cristallo di luna. Inoltre troviamo le due versioni dello scettro lunare, storica arma dell’eroina (tra l’altro riproposto in scala 1/1 dalla stessa Bandai).

Le semplici istruzioni sono stampate su due fogli in bianco e nero.

Il modello si presenta molto colorato, con molti punti di snodo (anche il busto è posizionabile), abbastanza dettagliato, stabile e solido al tatto, per un’altezza di circa 15cm.

Purtroppo il paragone con le ben note Figma di Max Factory è inevitabile, interessando la stessa fetta di mercato per proporzioni, fattura e prezzo.
Dal confronto questa Figuarts ne esce sconfitta per i suoi piccoli difetti di verniciatura e per alcune scelte estetiche non proprio azzeccate, come gli snodi dei gomiti e delle anche troppo in vista e troppo separati dal corpo, alcune parti non tagliate perfettamente e qualche segno della colatura della plastica non levigata. Insomma niente di paragonabile con gli impeccabili lavori di Max Factory.

Ma possiamo comunque apprezzare le belle sfumature sui capelli e sulle code, i semplici ma stabili snodi dei polsi, che permettono un agevole cambio delle mani, la bella verniciatura metallizzata dei vari dettagli dipinti e il gonnellino separato dal resto del corpo che è in gomma, per permettere movimenti maggiori.

Altro particolare interessante è proprio la presenza delle varie espressioni facciali che permettono di ricreare gran parte delle emozioni della controparte animata.

Bellissima nelle varie pose tipiche di questa Sailor.

Tirando le somme siamo sicuramente davanti a un prodotto di buona qualità, sebbene non perfetto, ma perdonabile visto il suo costo contenuto. Si tratta soprattutto di una scelta obbligata per quei fan che hanno sempre desiderato un’action figure della guerriera della luna, vista la mancanza di figure posabili della stessa. Per gli amanti delle statiche, invece, Bandai ha recentemente annunciato le guerriere Sailor anche nella linea Figuarts Zero.

Nome: Sailor Moon (Pretty Guardian Sailor Moon)
Produzione: Bandai
Serie: S.H. Figuarts
Scala: non in scala (15cm circa)
Anno di pubblicazione: 10 Agosto 2013
Tiratura: Standard
Prezzo di listino: 4410 Yen

Pro:
– ottima scultura;
– buona dotazione di accessori;
– prezzo molto accessibile;
– ampio range di posabilità.

Contro:
– dettagli non curati alla perfezione, con alcune zone prive di rifinitura;
– alcune piccole sbavature di vernice.

Voto totale: 7.5/10