A fine Agosto Phat Company pubblica la prima statica in scala in PVC tratta da “Kill la Kill”, titolo di successo di casa Trigger.
La proposta della ditta vede la protagonista Ryuko Matoi realizzata in scala 1/8 nella versione Kamui Senketsu, veste dall’aspetto sicuramente aggressivo, usata negli svariati combattimenti che abbiamo visto nella serie.

Il box di dimensioni contenute e riprende la fisionomia di Senketsu, con la colorazione tipica nera e rossa, specialmente nella finestra frontale che permette di visionare il prodotto.
Sul retro troviamo delle immagini della statica in ambedue le varianti d’esposizione possibili; il blister protegge al meglio la figure e tutti i vari accessori, tra cui le 2 mezze forbici, una mano intercambiabile e la particolare base-diorama, con tanto di mattoncino extra con sostegno gi prefissato.

Una volta estratta Ryuko dal blister ed effettuati i primi passaggi di montaggio, possiamo ammirarla al meglio a 360 in questa dinamica e imponente posa, enfatizzata dallo sguardo combattivo del personaggio.
La scultura stata affidata a Ken Kawanishi, che ha prodotto diverse statiche di successo di Good Smile Company e non solo, e che qui realizza una posa realistica e forte con un abito decisamente di grande impatto, caratterizzato da numerosi dettagli accurati, specialmente nelle parti semi-mecha.

Come possiamo vedere, il montaggio abbastanza semplice e baster inserire i 2 perni alla base circolare, che riproduce una porzione in cemento frantumata; la prima forbice, la versione “corta”, realizzata con grande fedelt, specialmente nella colorazione rossa lucida, dove sono presenti alcune sfumature pi scure.
Per assemblarla si stacca il manico dalla lama e si infila accuratamente nella mano, unendo poi le 2 parti.

La scultura del corpo molto realistica, sia nelle proporzioni che nelle varie parti; possiamo ammirare un piccolo dettaglio sorprendente e che non si nota immediatamente, ovvero l’ombelico sulla pancia, realizzato con un segnetto incavato, giustamente per la posizione chinata in avanti.
Questi dettagli sono possibili da ammirare grazie alla veste particolare da cui ne deriva il nome della versione, Kamui Senketsu, che appunto vede Ryuko indossare questa divisa speciale nella forma che abbiamo visto nei vari combattimenti.
Senketsu presente nel grande occhio giallo-arancio che troviamo sulla spallina, caratterizzata da un design spigoloso; sul retro troviamo un’alta cura nella riproduzione di questo dettaglio, tra le varie scanalature decorate di rosso.
Questo colore acceso e brillante percorre tutta la divisa della ragazza e contrasta in modo piacevole sulla superficie scura.
L’abito nero a primo impatto, come solitamente tutte le parti nere nelle figure giapponesi, pu sembrare povero nella lavorazione, ma con attenzione si possono vedere numerose sfumature, oltre che, nei vari punti, diversi tipi di rifiniture, che variano dal lucido al metallizzato.
La scultura dei dettagli e le varie rifiniture impreziosiscono visivamente il prodotto che per presenta qualche imperfezione a livello di decorazione, dove alcune parti sono dipinte leggermente approssimativamente.
Non sono difetti cos gravi, specialmente se realizzati da Phat Company, che rimane s una ditta buona, ma non pari ad altri colossi ormai presenti da molti pi anni in quest’ambiente.

Il volto stato fonte di indecisione e dibattiti sin dai preordini, ma il prodotto finale rispecchia fedelmente il design originale della serie, e soprattutto del carattere combattivo del personaggio.
L’espressione infatti seria e agguerrita, pronta a sferrare un potente attacco, vista anche la posa che ritrae il personaggio proprio un attimo prima (o dopo, a seconda dei punti di vista/di esposizione dell’arma) l’azione.
Gli occhi non sono protetti da alcuna rifinitura lucida, ma semplicemente applicati sulla superficie e quindi privi di scultura.
La bocca al contrario viene realizzata incavando leggermente la materia e scolpendo il labbro inferiore leggermente in rilievo, donando un buon effetto di realismo e completando al meglio l’emozione del personaggio in quel preciso istante.

Come abbiamo visto nelle foto promozionali, Ryuko potr esser esposta in 2 varianti, ovvero con l’arma normale o la versione allungata, entrambe adattabili perfettamente alla posa.
La ditta aggiunge inoltre un mattoncino con un sostegno in plastica prefissato, che si potr mettere sulla base in modo di sostenere al meglio la figure; ad ogni modo Ryuko rimane comunque stabile senza esso, ma probabilmente stato inserito per premunire certi possibili disagi nel tempo.
Tornando all’arma, anche in questo caso realizzata con una colorazione rossa e lucida, sempre con sfumature pi scure, e dalla scultura decisamente precisa in ogni piccolo particolare.
La forbice in questo caso si divide in 3 parti, separando la lama dal manico, e suddividendo poi il manico in 2 parti, in modo da facilitarne l’aggancio alla seconda mano opzionale inclusa nella confezione.

Una volta assemblato il tutto, possiamo subito ammirare l’ampiezza totale che la statica ottiene con questa nuova esposizione, ma sicuramente anche una nota pi aggressiva e potente, vista l’impugnatura a 2 mani.

Ryuko Matoi 1/8 Kamui Senketsu ver. di Phat Company la prima statica dedicata al personaggio di questa serie, che ha riscosso un gran successo tra il pubblico, e che verr affiancata dalla controparte Satsuki, in uscita a fine anno.
La ditta ha scolpito il personaggio in una posa decisamente non indifferente e scelto l’outfit da combattimento caratterizzato da un aspetto molto sexy, che per qui viene accantonato vista la posa e lo sguardo combattivo di Ryuko.
La scultura ad opera di uno dei migliori artisti del momento e questo si pu riconoscere in tutti i minimi dettagli presenti; la colorazione poi fa la sua parte, elogiando al meglio tutta la produzione in 3D, anche se in alcuni punti c’ qualche sbavatura di colore.
Tralasciando questi piccoli difetti, visibili soprattutto se guardato il prodotto nei minimi dettagli, Ryuko Matoi di Phat Company si presenta una figure degna di nota per molteplici aspetti e che sar sicuramente apprezzata dai fan della serie, specialmente per la possibilit della doppia arma che lascia cos la scelta al collezionista di esporre la ragazza come pi preferisce.

Nome: Ryuko Matoi – Kamui Senketsu ver.
Produzione: Phat Company (Japan)
Scala: 1/8
Anno di pubblicazione: 2014 (27 Agosto)
Tiratura: Standard
Prezzo di listino: 8800 Yen

Pro:
– chara-design somigliante all’opera originale, sia nel volto che nella veste;
– posa dinamica;
– diverse rifiniture presenti;
– scultura precisa e fedele di tutti i piccoli dettagli dell’outfit;
– base-diorama che impreziosisce il prodotto e si adatta perfettamente alla serie d’origine.

Contro:
– lievi imprecisioni nella decorazione di alcuni dettagli;
– presenti alcuni segni di stampo.

Voto Finale: 9/10