Dopo aver lanciato sul mercato il S.O.C. GX-61 Saikyo Robo Daioja molti collezionisti pensavano che la celebre linea Soul Of Chogokin, uno dei marchi più rispettati a livello mondiale e famoso per suoi prodotti caratterizzati da una notevole quantità di metallo pressofuso, fosse giunta al capolinea o quantomeno si domandavano il motivo del forte rallentamento nella produzione di tali prodotti da parte del colosso nipponico Bandai in favore di una produzione più massiccia di robot facenti parte della linea Super Robot Chogokin o più comunemente chiamata S.R.C., serie economica presentata da Bandai nel 2010.

All’evento Tamashi Nation 2012, la manifestazione più attesa da milioni di appassionati e collezionisti del settore, che si sta tenendo in questi giorni ad Akiba Square in Giappone, molti speravano di intravedere qualcosa di nuovo e si pensava che fosse la volta buona per poter ammirare finalmente il Trider G7 o addirittura il Daikengo, richiesti a gran voce da moltissimi amanti dei mitici robot degli anni 70.

La casa produttrice Bandai ci sorprende e ci smentisce ancora una volta presentando in anteprima mondiale il suo nuovo S.O.C. e più precisamente il GX-62 Danguard Ace, il mitico robot da combattimento trasformabile adatto sia per le battaglie a terra che per quelle aeree, tratto dall’anime televisivo ideato da Leiji Matsumoto.

La prima e unica immagine che abbiamo avuto modo di recuperare online mostra il progetto della realizzazione del nuovo SOC ed è stata condivida sulla pagina facebook di Cosmic Group.

Prodotto tempo addietro dalla casa Yamato e diventato ormai reperibile solo a costi proibitivi, Bandai viene incontro ai suoi estimatori con la realizzazione del medesimo prodotto nel tentativo di migliorarne le caratteristiche generali e di surclassarlo.

Bandai vincerà questa sfida?

GX-62 Danguard Ace SOC


[Aggiornamento] Iniziano a circolare le prime foto del prodotto esposto.
Ecco la prima:

GX-62 Danguard Ace SOC