Nonostante le festivitÓ che volgono alla conclusione, a quanto pare i falsificatori di figures non hanno perso tempo concedendosi una vacanza.
Appaiono infatti in rete alcune immagini relative ad una delle prossime pubblicazioni di Max Factory: Miku Hatsune 2020 TYPE da “7th Dragon 2020”:

La splendida statica, scolpita da Shining Wizard @ Sawachika, giÓ autore anche di Samurai (Katanako) e Hacker (Chelsea) (ispirate al medesimo titolo), riceve una brutta contraffazione che, come consuetudine negli ultimi tempi, viene diffusa prima ancora che il prodotto ufficiale sia stato pubblicato.
Le immagini seguenti immortalano il bootleg e la sua confezione, e da queste poche immagini giÓ si evince la pericolositÓ del prodotto, soprattutto per coloro che non sono particolarmente esperti o che non seguono assiduamente il mondo delle figures e relativi aggiornamenti.

La confezione di Miku risulta essere completamente frutto della fantasia dei bootleggers; la grafica Ŕ completamente inventata, un miscuglio tra la famosa Miku Tony ver. e altro ancora.
Inoltre, dimostrando una furbizia che rasenta il ridicolo, sulla fascia inferiore del box troviamo scritto “2014.01 IN STORE”, dicitura presente sul banner promozionale della ditta.
Questo, oltre ad essere una contraddizione visto che il bootleg gira giÓ dalla fine del 2013, Ŕ un elemento fortemente distintivo, anche perchŔ nessuna ditta che si rispetti stamperebbe mai la data di uscita dei propri prodotti sul fronte del box cosý in bella vista, soprattutto considerati i probabili ritardi a cui sono solitamente soggette queste produzioni:

Passando alla figure, questa si presenta, a distanza, pericolosamente convincente.
La modellazione fa presupporre qualche sparizione illecita delle matrici di stampa dalla fabbrica, o un recast realizzato su qualche esemplare esposto durante le fiere e magari danneggiato e buttato (se non illegalmente sottratto).
Guardando con attenzione si notano alcuni elementi tipici dei falsi, tra cui la pelle lucida, la posizione non perfettamente verticale e l’orribile base trasparente, ben diversa da quella caratteristica per la collezione di “7th Dragon 2020”, caratterizzata dagli elementi grafici distintivi (che mancano anche sul box di questo falso, infatti):

Guardando le lunghe e caratteristiche codine, che risultano essere molto pi¨ adiacenti al personaggio rispetto al prototipo ufficiale, si scorgono molte imperfezioni e graffi, stampa imprecisa e qualche segno che pu˛ smascherare facilmente un falso (ricordiamo che Max Factory Ŕ, insieme ad Alter, forse la ditta pi¨ raffinata nel panorama delle figures giapponesi; Ŕ decisamente improbabile trovare errori da Prize Figures su prodotti di cosý elevata qualitÓ).
Osservata lateralmente, inoltre, si nota come la base sia troppo piccola per la figure, elemento che contribuisce ulteriormente a riconoscere la natura illegale del prodotto:

Ulteriori foto che mostrano altre angolazioni della figure contraffatta, tra cui la stampa approssimativa e piena di residui della colata del PVC, principalmente nelle zone pi¨ sottili e sulle ciocche della chioma:

Tirando le somme questa Miku Hatsune TYPE 2020 contraffatta Ŕ facilmente smascherabile, ma nonostante ci˛ non Ŕ escluso che qualche collezionista occasionale o appassionato possa cadere nella trappola dei venditori disonesti.
Tenete conto che la figure, salvo slittamenti, non sarÓ in stock prima della fine di Gennaio 2014, il che vuol dire disponibile nei negozi extra-giapponesi non prima della prima metÓ di Febbraio, se non addirittura pi¨ tardi.
Si tratta inoltre di un prodotto con costo di listino pari a 11800 Yen, e considerato il prezzo non potrÓ essere venduta a meno di 150-160 euro nuova (giapponese) o poco pi¨ di 100 euro per l’importazione europea (che sarÓ comunque disponibile 1-2 mesi dopo l’uscita nel paese d’origine).

Inoltre, trattandosi di un prodotto Max Factory, sarÓ sicuramente corredato di sticker olografico JP Genuine Product (vedi articolo generale su come smascherare un falso), quindi osservate bene la confezione prima di acquistare un prodotto da un negozio di cui non siete sicuri al 100% dell’originalitÓ dei suoi prodotti.

Ricordate sempre di comprare da negozi affidabili e sicuri, affinchŔ non si corra il rischio di ricevere merce contraffatta, e nel caso di eventi e fiere spendete un minuto di pi¨ per osservare bene i prodotti prima di acquistarli, poichŔ un buon affare ôapparenteö potrebbe rivelarsi poi in una grossa ôfregaturaö.

Per qualsiasi dubbio non esitate a contattarci, il team di itakon.it Ŕ sempre a vostra completa e totale disposizione, e sarÓ lieto di venirvi in aiuto per darvi supporto.