Il 10 Aprile 2014 arriva sugli scaffali degli store nipponici la deliziosa Melty de Granite Swimsuit ver., amatissimo personaggio ispirato al titolo “Shining Hearts”, e prodotta da Max Factory in scala 1/7:

000 Melty de Granite Swimsuit - Shining Hearts - Max Factory recensione

 

Dopo una lunga pausa, la ditta torna a produrre figures appartenenti alla deliziosa collezione di eroine in costume da bagno ispirate al ciclo di videogames targati SEGA e contraddistinti dall’inconfondibile design di Tony Taka. In tale occasione Max Factory ribattezza il set con il nome Shining Beach Heroines.
Confezionata nel grazioso box in linea con le precedenti uscite (Kureha, Clalaclan, Seena e altre ancora), di dimensioni pari a 31 x 18 x 16 cm, pi largo a causa del contenuto pi ampio, Melty arriva insieme al suo simpatico compagno di avventure Sorbet, il tutto ben protetto dal blister che ospita figure e accessori:

Variante #1

Estratta dalla confezione ed eseguite le prime operazioni di assemblaggio (ben illustrate di seguito), Melty pu essere esposta nella prima versione disponibile, e ammirata da ogni angolazione grazie alla grande quantit di dettagli e particolari nonostante l’abbigliamento tipicamente da spiaggia:

Sapientemente scolpita da Nanako, irriducibile collaboratrice di Max Factory e gi autrice di numerose splendide figures come Yu Kawamura, Xiao Mei e, ovviamente, alcune delle passate e future pubblicazioni appartenenti alla presente collezione, Melty appare divinamente rifinita, ed egregiamente modellata in ogni sua parte.
Ci che cattura subito l’attenzione la bellissima chioma, che l’artista riproduce accuratamente ricalcandone l’aspetto folto, compatto e ricco di ciocche. Molto bello l’effetto senza l’ampio cappello, che permette di ammirare sia la scultura pi lineare sul capo che quella pi movimentata dell’estremit inferiore, subito dietro la schiena.
Una volta indossato il copricapo, possibile apprezzarne l’attenta riproduzione, con il tipico fiocco che contraddistingue il personaggio anche nella versione classica, e l’accurata lavorazione del bordo, atto ad emulare l’accessorio reale. Decisamente convincente poi la lavorazione del volto, che rispetta a dovere il character-design originale in forma e proporzioni:

Passando alla lavorazione del corpo, si apprezza in particolar modo il busto, assai sottile data la corporatura esile del personaggio, e il delizioso costume da bagno, con fiocchi e merletti che contraddistinguono lo stile del personaggio nella sua versione pi nota.
Pi che convincenti poi gli spessori degli indumenti, manifesto dell’alta qualit di lavorazione della ditta, apprezzabili sia sul bikini che osservando i grandi fiocchi posti ai fianchi del personaggio, i cui lunghi nastri si estendono come fossero mossi dal vento (giustificando anche la posa della fanciulla mentre si appresta a tenere il cappello con le mani).
Infine le gambe, longilinee e particolarmente sottili, donano un aspetto assai slanciato e fanciullesco all’intera figure, convincendo soprattutto grazie alle forme esili e contenute:

Max Factory si distingue ancora una volta non solo per quanto concerne la stampa dei suoi prodotti, ma soprattutto per l’attenta decorazione, capace di servire l’opera di Nanako in maniera eccellente.
Il grigio della chioma di Melty da sempre uno degli elementi pi difficili da trattare, e nonostante l’ottima prova di Alter e quella pi che soddisfacente di Kotobukiya, bisogna ammettere che la lavorazione dei capelli dell’esemplare in oggetto assolutamente la pi convincente in assoluto.
Il materiale utilizzato, semitrasparente, aiuta nell’effetto luminoso della capigliatura grigio perla, incorniciando il delizioso volto dell’eroina, che ricalca al 100% il design dell’autore, in modo da farne spiccare il bel visino e i grandi occhi viola, sia con che senza l’ampio cappello indossato:

Il costume da bagno, oltre ad essere ben modellato, appare anche egregiamente decorato, e l’ampia presenza del nero satinato non mette di sicuro in difficolt la ditta, capace di gestire al meglio anche questa colorazione, solitamente di non semplice lavorazione.
Molto precise le rimarcature di bretelline e fasce bianche, che contrastano bene insieme al nero l’aspetto candido e satinato della pelle.
Lode poi ai grandi fiocchi e nastri sui fianchi di Melty, anch’essi realizzati con materiale semitrasparente e capace di trasmettere ancor pi leggerezza, gi ottenuta dall’attenta scultura dei particolari molto sottili.
Sotto il gonnellino possibile poi scorgere lo slip del bikini, arricchito da un elemento decorativo meglio visibile nella seconda versione grazie all’opzione cast-off.

Variante #2

Grazie alla possibilit di rimuovere il gonnellino, comprensivo dei grandi nastri rosa, Melty pu essere esposta in una seconda versione, che consiste semplicemente nello scoprire per intero la sua esile corporatura, grazie ad uno slip del bikini assai succinto.
Purtroppo, a causa della colorazione dell’indumento opzionale, possibile che nella fase di rimozione alcuni segni restino sull’addome e sul bacino del personaggio:

La presenza di un taglio posto subito sotto il reggiseno (che resta ben nascosto), consente di smontare la figure in due parti; a questo punto baster sfilare il gonnellino prestando molta attenzione e godere cos di questa deliziosa, seppur povera come effetto, versione. Ci ovviamente consente di apprezzare la lavorazione dello slip e del ventre del personaggio, nonch della schiena e bacino, il tutto sapientemente scolpito:

Il simpatico Sorbet una presenza costante con ogni realizzazione di Melty, e aggiunge un tocco di simpatia alle sue figures grazie ad un aspetto particolarmente ironico e sempre solare. Qui lo troviamo munito di salvagente che mette in evidenza il suo aspetto tondeggiante, nonch accompagnato da ghiacciolo e gelato, decisamente in linea col suo simpaticissimo nome:

La base ripropone una porzione di spiaggia come per le precedenti uscite, e si apprezza la presenza di un perno in metallo in aggiunta a quelli in plastica, offrendo un sostegno stabile e sicuro:

L’ampio cappello, come detto qualche riga pi su, risulta essere ben realizzato e decorato in ogni sua parte. Per l’assemblaggio baster posizionare il copricapo sulla testa della figure facendo coincidere una delle due tacche con la relativa mano; a quel punto, grazie al materiale leggermente flessibile, si dovr allargare il secondo arto per far incastrare a dovere anche l’altra parte sagomata:

Infine si dovr posizionare Sorbet sulla base, senza vincolo alcuno a perni o simili, ottenendo cos la figure nella sua versione finale da esporre:

Tirando le somme, Melty de Granite & Sorbet Swimsuit ver. di Max Factory un prodotto d’indubbia bellezza, che soddisfa ampiamente le aspettative grazie all’eccellente qualit finale.
La scultura di Nanako esalta la bellezza del personaggio, cogliendone i tratti caratterizzanti e riproducendoli nelle tre dimensioni nel pieno rispetto del design di Tony Taka.
A supporto del modello, la decorazione non delude, anzi, esalta quei particolari gi convincenti aggiungendone di nuovi, come la precisa riproduzione degli occhi, uno degli elementi distintivi delle tavole illustrate dal noto autore nipponico.
Decima pubblicazione appartenente alla collezione della ditta ispirata al ciclo “Shining” in Swimsuit, la bella Melty sicuramente una delle uscite pi belle e convincenti, che con i suoi 22 cm di altezza sorprende grazie all’attenta lavorazione, alla fedelt col prototipo presentato in fase di preordine e alla scarsa presenza di segni di stampa o impurit dovute alla lavorazione.

Nome: Melty de Granite & Sorbet – Swimsuit ver.
Produzione: Max Factory (Japan)
Scala: 1/7
Anno di pubblicazione: 2014 (Aprile)
Tiratura: Standard
Prezzo di listino: 8800 Yen

Pro:
– magnifica scultura di Nanako;
– decorazione precisa e capace di esaltare i dettagli del modello;
– fedelt col character-design di Tony Taka;
– chioma tra le meglio riuscite per questo personaggio.

Contro:
– cast-off che tende a lasciare alcuni segni su bacino e addome, da svolgere quindi con estrema attenzione.

Voto Finale: 9/10