A fine Agosto 2013 esce in madrepatria una nuova figure in scala 1/8 tratta dalla serie di novel Monogatari, che ha gi√† ispirato la produzione di diverse serie animate, come il recente “Nisemonogatari”, da cui √® tratta questa nuova ragazza.
Ad entrare nell’ampia collezione di Good Smile Company dedicata a quest’opera, troviamo la forte Karen Araragi, la sorella del protagonista maschile, Koyomi, delle varie vicende narrate.

Il box, realizzato in cartoncino abbastanza pesante, riprende il design delle precedenti pubblicazioni, in linea con le strane ambientazioni della serie e ci regala alcune citazioni ispirate al capitolo dedicato alla ragazza, Karen Bee.
Nonostante la grossa base, il box non è di dimensioni eccessive e si sviluppa principalmente in altezza; il blister protegge per bene la figure e la base, che riproduce una porzione di un rullo compressore.
La figure, una volta estratta dal box, richiede pochissimi passaggi di assemblaggio; basterà solamente infilare il piede nei 2 perni posti sulla base e, a proprio piacimento, appoggiare la giacca sulle spalle.

Come si pu√≤ gi√† notare dalle prime foto, Karen 1/8 di Good Smile Company √® una riproduzione molto fedele sia del personaggio che dell’artwork originale di Watanabe Akio.
La scultura è affidata a Tokunaga Hironori, autore di molte figure importanti della ditta e anche di altri personaggi della serie, dove anche in questo caso dimostra una incredibile manualità, rendendo un movimento realistico delle vesti e dei capelli.
La colorazione pastosa e sfumata e il controllo qualit√† eccellente riescono a conferire al prodotto finale una resa alla pari con le precedenti pubblicazioni di “Monogatari”.
Nella visuale che segue, possiamo quindi ammirare al meglio l’intero prodotto, dove Karen poggia su questa porzione di rullo compressore, in tinta con gli abiti che indossa.

L’outfit √® molto semplice, composto da pantaloncini e giacca di una tuta di color giallo, con sotto una canotta nera.
Come in molti casi riguardanti le figure giapponesi, l’apparente semplicit√† nasconde in realt√† una lavorazione ben studiata della scultura. Infatti in questo caso tutti gli indumenti sono caratterizzati dai propri particolari caratteristici e da una riproduzione del movimento impeccabile, dove si scopre che i pezzi sono scolpito uno ad uno per lasciare cos√¨ intravedere la corporatura della ragazza.
La posa, enfatizzata dall’espressione solare, esprime molta energia e ben si amalgama alla composizione generale e al carattere del personaggio.

Parte importante di questo prodotto √® sicuramente la base a rullo compressore, realizzata con molta cura sia nella scultura che nella colorazione; pi√Ļ povera invece la scelta dei materiali o, pi√Ļ precisamente, il fatto che √® realizzata in plastica vuota e non piena.
La figure rimane comunque ben salda alla base, ma forse ricreare un peso avrebbe dato un sostegno pi√Ļ sicuro e soprattutto sarebbe stato proporzionato al prezzo di listino.
Questa cosa per√≤ sta succedendo con molte figure recenti, dimenticando quindi la base in PVC pieno della prima statica di Black Rock Shooter o di Oshino Shinobu, sempre dalla serie Monogatari (tra l’altro in ristampa per l’estate 2014).
Abbandonando questa critica, la colorazione risulta ben sfumata nelle giuste parti e i diversi materiali usati per i vari fanaletti, sono sicuramente azzeccati, rendendo la base simile a un vero e proprio veicolo.
Simpatica pure la scelta di tagliare la base in modo obliquo, quasi a ricreare il particolare stile della serie, anche se qui voluto probabilmente e principalmente per una scelta di costi.
L’assemblaggio di Karen al rullo risulta molto semplice; basta infilare il piede al doppio perno ed √® pronta per l’esposizione.

Come sempre questa collezione ci regala delle riproduzioni molto somiglianti, che fondono al meglio il design originale della tavola di Watanabe Akio con quello della serie animata.
Gli occhi godono di una colorazione impeccabile, come pure la scultura della bocca, incavata perfettamente nella materia.
Particolare e simpatico il tratteggio sulla guancia destra, un aspetto grafico tipico di molti personaggi dell’ambiente di manga e anime giapponesi.
La lunga chioma nera √® legata, mediante l’inconfondibile elastico, in questa coda laterale scolpita sinuosamente e che ricrea la presenza di un vento forte, che ritroviamo nella giacca della tuta; anche qui la colorazione √® priva di difetti e molto coprente, con una rifinitura leggermente lucida.

Di seguito una galleria che ci mostra la seconda opzione di esposizione della figure, dove può essere rimossa la giacca della tuta dalle spalle di Karen.
Questo ci consente di ammirare la scultura della parte retrostante e delle spalle, non rovinata da nessun perno o altro per poter agganciare la giacca, che basta solo appoggiare nel modo giusto alla ragazza.

Karen Araragi di Good Smile Company √® una nuova splendida aggiunta alla gi√† ricca (e pressoch√® rara) collezione della ditta dedicata alle diverse fanciulle delle saghe “Monogatari”, che nei primi giorni di Aprile ha visto la recente pubblicazione della sorella Tsukihi, nella variante standard ed exclusive.
Questa pubblicazione rimane in linea come qualità alle precedenti proposte, dove scultura e colorazione sono pressochè perfette, rimarcando il fatto che la nota ditta nipponica, tra i suoi recenti prodotti, ha scelto di prestare particolare attenzione a questa collezione (come anche quella dedicata a Puella Magi).
Il chara-design √® molto fedele all’artwork originale e l’aggiunta di una base-diorama √® sicuramente una chicca in pi√Ļ e ormai un simbolo per questa collezione.
Da non dimenticare ovviamente che in questa riproduzione il carattere del personaggio spicca al meglio, quindi il prodotto al completo, tra somiglianza, qualità e originalità, risulta un pezzo da collezione per i fan e non della nota serie.

Nome: Karen Araragi
Produzione: Good Smile Company (Japan)
Scala: 1/8
Anno di pubblicazione: 2013 (26 Agosto)
Tiratura: Standard
Prezzo di listino: 11800 Yen

Pro:
Рfedeltà al chara-design originale e al personaggio ritratto;
– scultura precisa;
– colorazione corposa e priva di evidenti difetti.

Contro:
– lievi imprecisioni (macchioline / assemblaggio con colla visibile) sulla giacca.

Voto Finale: 9/10