Gli anni ’50 sono stati un periodo molto prolifico per i film di Fantascienza. La fine della guerra e i test nucleari hanno influenzato molto questo genere di film e in quegli anni nascono alcuni capolavori del cinema come la Guerra dei Mondi e La cosa da un altro mondo, ma tra tanti un regista si distingue nel gruppo: Jack Arnold (1916-1992), che realizzò alcuni B-movie ancora oggi ritenuti dei veri e propri classici: Radiazione BX: Distruzione uomo, Tarantula!, Destinazione terra.
Oltre a questi diresse anche nel 1954 e 1955: Il Mostro della laguna nera e La vendetta del mostro, due film che, basandosi sul filo narrativo de la bella e la bestia, narrano la storia di un uomo pesce dell’Amazzonia che viene disturbato da un gruppo di ricercatori e si innamora di una dottoressa. Bellissima la scena del bagno nella laguna, con la creatura che la guarda da sotto il pelo  dell’acqua nuotando in parallelo con lei senza sfiorarla (una scena ripresa anche in jaws, ma finita in ben altro modo).
Jack non sapeva ciò che stava creando, ma il personaggio diventò subito famoso, tanto che anche Marilyn Monroe lo citò in Quando la moglie è in vacanza.
Vista la sua rapida scalata nell’olimpo dei mostri, ricevette dalla Universal Pictures l’onore di entrare a far parte degli Universal Monsters, insieme a grandi icone dell’horror come Frankenstein, Dracula e The Wolfman.
Negli anni, centinaia di gadgets sono stati dedicati alla creatura: Dolls, Statue, tazze, magliette, addirittura un Flipper e statue in scala 1:1. Oggi la Toynami decide di omaggiare questo essere dedicandogli una Cinemaquette.
Mostrata l’anno scorso al San Diego Comic Con 2011 solamente come prototipo non colorato e con qualche piccola sbavatura, la statua in scala 1:3 ha già attirato l’attenzione di migliaia di appassionati del genere. Oggi veniamo a conoscenza che dietro la dettagliatissima scultura c’è Steve Wang, già scultore della bellissima statua di Predator Cinemaquette del 2009, sempre per la Toynami.

Confidiamo che la casa porti per l’edizione del SDCC 2012 la versione definita della statua, corredata di base e colorata, visto che la data di uscita fissata per il 2013 si avvicina sempre più.

Non è ancora certa le veridicità dei disegni e progetti, ma girano in rete queste foto per la realizzazione della base.

Seguite il San Diego Comic Con 2012 con noi, per tuti gli aggionamenti.