Lo scorso fine settimana si è tenuta, presso la zona fieristica di Modena, l’ottava edizione di Play, la manifestazione dedicata al gioco a 360 gradi. Anche quest’anno ha confermato il successo delle precedenti con oltre 30.000 ingressi, che ne fa sicuramente uno degli appuntamenti più importanti a livello nazionale per quanto riguarda il mondo ludico. Gli appassionati hanno trovato ad accoglierli tornei, dimostrazioni e presentazioni ma non sono mancati stand commerciali e gli immancabili cosplayer, che come di consueto si sono divertiti ed hanno fatto divertire il pubblico. Iniziamo da un’interessante esposizione di costruzioni realizzate con i mattoncini Lego, tra cui un robot “specializzato nel risolvere il cubo di Rubik, ovviamente trovandoci nella “terra dei motori” i soggetti erano principalmente autovetture piuttosto famose prodotte da queste parti, ma in omaggio al gruppo di cosplayer “501 Legione Italian Garrison” vi era una ricostruzione della baia di atterraggio della Morte Nera davvero molto interessante.

Segnaliamo inoltre la presenza per il primo anno del Cosmic Group con una vasta selezione di Gunpla, e la possibilità  di partecipare a sessioni di montaggio per assistere i neofiti nella realizzazione del loro primo model kit.

Un’altra conoscenza delle fiere del fumetto, Labirinto Shop, ha approfittato dell’occasione per organizzare presentazioni dimostrative delle scatole di montaggio lego compatibili e sessioni di personalizzazione delle figure Funko Pop!, quest’ultime attività  in collaborazione con i ragazzi di Funko Pop Italian Adventures.

 

Ma iniziative di avviamento al gioco e alla decorazione delle miniature erano presenti anche in altre zone, ci piace segnalare tra le tante quelle di Associazione Ludica Biv@cco e Team Fan…Ghaaa! attraverso cui era possibile apprendere le regole basilari dei giochi da tavolo presenti, e magari cercare di carpire i segreti con cui realizzano miniature davvero incredibili, come potrete apprezzare dalle gallerie che vi mostriamo.

Nonostante la fiera non fosse proprio del settore non sono ahimè mancati i bootleg, anche se in misura ridotta.

Fortunatamente erano presenti anche alcuni stand con oggettistica originale,che com’è nostra consuetudine vi segnaliamo nella galleria di foto. Come sempre vi invitiamo a seguire le linee guida della nostra rubrica antibootleg al fine di acquistare prodotti originali e sicuri.

Dadi e Mattoncini

Gokuraku

Jap Anime

Labirinto Shop

Max Manga

Non possiamo ovviamente dimenticare la presenza dei Ghostbuster Italia, questa volta con un inquietante ed “arzillo” quadro posseduto, e la disponibilità  di diverse postazioni di simulazione con cui provare l’ebrezza del volo o della guida di una vettura di Formula 1.

La doverosa chiusura prevede il ringraziamento d’obbligo a Club TreEmme e Tana dei Goblin, vero cuore pulsante e mente organizzativa di questa fiera, che senza il loro lavoro sarebbe quasi sicuramente restata un “sogno ludico”.

Ovviamente non perdetevi l’articolo dedicato ai cosplayer con la ricchissima galleria di foto.