La redazione di itakon intende dare maggiore spazio ad artisti e scultori, con lo scopo di far conoscere nuove realtŕ ai numerosi lettori che abitualmente ci seguono. Inauguriamo quindi una nuova rubrica chiamata Art-Zone, in cui avremo modo di approfondire realtŕ piů o meno conosciute del panorama collezionistico. Rientrano in essa anche alcuni articoli pubblicati tempo fa, come il T-800 Custom dell’italianissimo Doc Logan e l’intervista a Takeshi Miyagawa, scultore di Clayz.

Un’altra interessante realtŕ  italiana č rappresentata dalla ditta EPICBRAND – Limited Legendary Figures, una gradita sorpresa nel campo del collezionismo in cui ci siamo imbattuti recentemente e che ha attirato subito la nostra attenzione.

Il loro obiettivo prefissato č quello di portare avanti una serie di progetti innovativi finora mai intrapresi da nessun’altra azienda del settore. Infatti č specializzata nella progettazione e customizzazione di ogni sorta di prodotto, dalle action figures, alla produzione di sculture a grandezza naturale in scala 1/1 (life-size) passando attraverso il confezionamento di action dolls in scala 1/6.

Nell’ultimo periodo si sta cimentando nella realizzazione della doll ispirata alla provocante e sexy Louise Veronica Ciccone, alias Madonna, la diva per antonomasia che, grazie ad alcuni dei suoi piů grandi successi come Frozen, Papa Don’t Preach, Like a Virgin, Like A Prayer, La Isla Bonita, Take A Bow, Don’t Tell Me, Holiday, Live To Tell, Material Girl, Vogue e Ray Of Light solo per citarne alcuni, č diventata nel giro di poco tempo una delle regine assolute del pop internazionale.

La creativitŕ della ditta non ha limiti, tanto che siamo venuti a conoscenza di una notizia a sorpresa che siamo sicuri non passerŕ di certo inosservata agli occhi dei nostri lettori. Da una amichevole chiacchierata con il responsabile Luca Orlando, č trapelato che ha in serbo di realizzare nientemeno che due icone del cinema popolare italiano e internazionale che non hanno certo bisogno di presentazioni in quanto si tratta di una delle coppie piů affiatate nell’ambito cinematografico. Non vi dicono nulla spaghetti western o meglio…fagioli western?

Eh si, sono proprio loro: i mitici Bud Spencer e Terence Hill (nomi d’arte, rispettivamente, Carlo Pedersoli e Mario Girotti), il duo che ha fatto ridere e sognare intere generazioni grazie ai loro divertenti e ironici film, ricchi delle immancabili scazzottate. Due figure attesissime dal nutrito popolo di collezionisti intenti a soddisfare il desiderio di vedere annoverati nelle proprie collezioni i due sopra citati personaggi.

La redazione di itakon ha voluto conoscere piů da vicino la EPICBRAND – Limited Legendary Figures e i suoi collaboratori, proponendo una serie di domande pensando di fare cosa gradita ai nostri lettori.

Ciao Luca. Un paio di domande per conoscerti/conoscervi meglio:

1) Da quante persone č composto il team impegnato in questo ambizioso progetto?

Al momento, oltre ad occuparmene personalmente, coordino 2 scultori e, a seconda del lavoro da svolgere, dispongo di altre 2-3 persone come ulteriore aiuto; quindi direi che al completo siamo 6. Nel mentre sto anche cercando ulteriori collaboratori con capacitŕ diverse.

2) Da dove č partita l’idea di creare una societŕ  incentrata sul mondo del collezionismo?

Ho sempre amato le figures sin da quando avevo 6 anni quando mio padre mi regalň tutta la collezione delle Tartarughe Ninja. Inoltre sono un grande appassionato di cinema e tra le due cose credo che ci sia un forte nesso!

3) La scelta del nome della ditta č stato casuale oppure legato a qualcosa in particolare?

Ho iniziato con l’idea di realizzare un mio idolo, Jean-Claude Van Damme, che non era mai stato rappresentato come Statua o Action Figure. L’ho sempre considerato una leggenda, una “ICONA EPICA”. E’ da questo punto che ho capito che dovevo realizzare tutte quelle grandi icone che ancora non erano state create e, sostituendo il termine “icona” con “brand”, che foneticamente suonava molto meglio, č nata EPICBRAND.

4) Da quanto tempo operate sul mercato? Siete operativi esclusivamente sul mercato nostrano o il vostro nome č conosciuto anche all’estero?

Ho intrapreso questo cammino nel 2009 da solo, partendo da un’idea e cercando i contatti giusti. Ad oggi la mia pagina facebook viene visitata da tutto il mondo, in parte anche grazie al progetto Jean-Claude Van Damme.

Una statua su di lui non era mai stata fatta, infatti ho attirato l’attenzione di Jean-Claude in persona. Mi ha contattato e invitato a Cannes per incontrarlo, parlando di un progetto di 8 statue (addirittura pubblicizzato dallo stesso attore nella sua pagina facebook ufficiale). Con il mio primo lavoro avevo gia attirato l’attenzione di una star internazionale e per questo, anche con difficoltŕ, ho deciso di andare avanti migliorandomi nelle tecniche e ampliando le mie conoscenze nel campo. Quello che voglio evidenziare č che Van Damme č solo l’inizio, il mio trampolino di lancio. Attualmente i livelli di qualitŕ sono molto piů elevati ed ho brillanti progetti da realizzare oltre a commissioni interessanti!

Foto della casa di Jean Claude Van Damme che espone la statua di EPICBRAND:

5) Qual’č stata la commissione piů impegnativa su cui vi siete cimentati?

Sono tutte molto impegnative, in particolar modo le commissioni che vanno riprodotte in stock da 200-300 pezzi, ma probabilmente in cima alla lista c’č quella alla quale sto lavorando giŕ da un po’ di tempo: la realizzazione in scala 1/1 di un licantropo, completamente disegnato e progettato da me.

6) Quali materiali utilizzate per la realizzazione dei vostri prodotti?

Utilizziamo Fimo, Resine e stiamo sperimentando anche altri materiali.

7) In quale cerchia di etŕ č compreso il vostro pacchetto clienti?

Dai 18 in su.

8) Nell’articolo abbiamo riportato la notizia riguardante la prossima realizzazione del magnifico due Bud Spencer e Terence Hill…altri progetti in vista?

Ci sono diversi progetti e sorprese…non voglio svelare molto. Posso solo dire, a seguito di quanto giŕ  detto: Anthony “Gandolfini” Soprano, Benito Mussolini e Una Notte da Leoni

9) Il vostro servizio comprende anche la realizzazione di Figure personalizzate, quindi se io volessi  una Action Figure su di me, cosa dovrei fare?

Dovresti mandarmi qualche tua foto, sia frontale che di profilo, e fornirmi delle richieste ben precise: se statica (e di che misura), in che posa, oppure se preferisci una Head Sculpt da applicare su di un Body 1/6. Queste sono le informazioni indispensabili per cominciare un lavoro, seguito da costanti aggiornamenti sulla realizzazione attraverso immagini soprattutto per renderti partecipe per eventuali aggiustamenti e migliorie da apportare!

Grazie per la gentile collaborazione, un grosso in bocca al lupo per vostri progetti futuri.