+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Happy!

  1. #1
    Moderator L'avatar di G4mer89
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Gotham City
    Messaggi
    14,236

    Happy!


    Happy! è una miniserie di quattro numeri, targata Image Comics, scritta da Grant Morrison e disegnata da Darick Robertson.
    E' un graphic novel di genere noir-hardboiled che combina un giusto e interessante mix tra la tetra violenza e l'umorismo più cupo e rassicurante.
    Nick Sax è un poliziotto sporco, sporchissimo, un bastardo come pochi.
    Di notte ha una doppia vita come killer a pagamento, ed è proprio dopo un lavoro finito male che si ritrova, ferito e stordito, al cospetto di un cavallino azzurro che gli parla.
    No, non è un allucinazione, il cavallino, Happy, è l'amico immaginario di una bambina in pericolo, rapita da un feroce serial killer.
    E solo quel grandissimo bastardo di Nick Sax può salvarla, ma per salvare se stesso dovrà prima fare tutto ciò che il cavallo parlante gli dice.
    Morrison in principio trae in inganno il lettore con una story-line sanguinolenta ma ironica e divertente, ma procedendo con la lettura, però, si comprende qual è la tematica sconvolgente di Happy!...la pedopornografia.
    L'autore descrive un mondo deviato, sporco, malato, popolato da maniaci vestiti da Babbo Natale, sacerdoti che si divertono con gli snuff movies, uomini d’affari pronti a tutto.
    Tutto si riduce a un discorso di domanda e offerta, e se esistono individui disposti a pagare cifre incredibili per osservare filmati di bambini stuprati e seviziati, allora devono esistere altri individui pronti a soddisfare le loro richieste a caro prezzo.
    Con il pretesto di un noir, quindi, Morrison fa una severa denuncia della nostra società, sfiorando temi come il materialismo, il consumismo, l’ansia di notorietà mediatica.
    E perciò la figura del tenero cavallino azzurro alleggerisce l’orrore descritto da Morrison, rendendolo più sopportabile e meno disturbante.
    Il fumetto è disegnato in maniera molto cruda, non solo per le scene di ultraviolenza ma soprattutto per le espressioni dei personaggi che riescono ad essere davvero terrificanti e grotteschi, la storia comunque è tutt'altro che banale e riesce ad avere degli spunti notevoli per delle riflessioni sul degrado della vita moderna e sull'animo corrotto degli uomini.
    Lo stile di Robertson, che si impegna ai suoi massimi livelli per realizzare i disegni e le chine dei quattro albi, si incupisce, e la presenza dei neri è massiccia.
    I suoi molti tratteggi alla Geoff Darrow, o addirittura l'uso del retinato e una lunga serie di primi piani dei suoi personaggi sempre rivolti verso il lettore contribuiscono alla creazione del mood voluto da Morrison.
    In sintesi Happy! è sicuramente un opera violenta, che forse farà storcere il naso a molti, ma che dimostra ancora una volta il talento di un grandissimo autore come Morrison.
    La miniserie è stata raccolta in Italia dalla Bao Publishing.


  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Senior Member L'avatar di Blusummer
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Into the Abyss
    Messaggi
    8,295
    Wow sembra proprio un noir malato questo :0

+ Rispondi alla Discussione

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-11-2012, 00:52

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato